XF9: quello che vi siete persi della seconda serata di audizioni

Una seconda serata di audizioni di XF9, un po così. Se la prima era piena di autentici piccoli casi trash di cui prenderci cura e fare crescere come star, giovedì sera è stato dedicato ai grandi talenti.

Ma alcune star incomprese ci sono state.

Rosy

La redazione intera di Come ti vesti, ha chiesto uno spin off tra i due reality. Santa Carla Gozzi, protettrice dei nostri armadi, non capiva se a cantare fosse l’intero outfit della ragazza o la ragazza stessa. Nel caso fosse stato la ragazza, ha chiesto all’ente protezione dei capi animalier, di salvare il salvabile. La grande umiltà della ragazza nell’essere respinta per il suo bel canto, resterà nei nostri cuori e purtroppo anche nelle nostre orecchie.

Elajia Walti

Di Elaija (o come diavolo si scrive) si è già innamorato mezzo sud Tirolo. Non hanno ancora ben capito se è americano americano o americano di bolzano o bolzanino americano o qualcos’altro. Sappiamo solo che scorre dentro di lui la Felicità, quella che noi non riusciamo a trovare nelle nostre vite. Se la rivolete indietro, andate a citofonare Walti. Il perché questo americano dalle gote rosse più di Heidi (che ha chiesto il numero del fard utilizzato, perché a lei, non vengono mai così) sia venuto a giocare in terra straniera, quando in USA ci sono pezzi da 90 come giudici, non è dato saperlo. Sappiamo però che è un cantante da salumeria, non di strada come lui stesso ha ammesso. Concorre anche lui per la categoria “Ragazzi che si presentano con uno strumento” e si vocifera che si sia fatto insegnare da Violetta o Viola a suonare questa chitarrina messa in lavatrice. Alcuni tecnici del programma, dicono sia arrivato con una DeLorean direttamente dal canale dove trasmettono Il Signore Degli Anelli o sia uscito dalla mia raccolta completa di film e libro.

Land Lord

Ai Land Lord bisogna fare gli applausi perché ci hanno fatto scoprire che nelle canzoni di Lana del Rey ci sono delle parole di senso compiuto. Grazie. Abbiamo anche scoperto che l’harmonium è una grande fisarmonica che si può suonare appoggiandola ad un tavolino. La notizia fa il giro del mondo ed arriva a Raul Casadei che fa immediatamente causa ai ragazzi per maltrattamento delle fisarmoniche. È stato bello fin che è durato.

Fabiola Orsolino

Strana ragazza. Va a Medjugorje e trova il ragazzo. Che non assomiglia assolutamente a Paolo Brosio. L’intero ecosistema si chiede come mai della fauna maschile al di sotto dell’età consentita dalla legge del luogo (che varia dai 60 in su) sia potuto andare in quel luogo da solo e senza nessun accompagnamento. Gli inquirenti che stavano investigando la settimana scorsa, indagano anche su questo. Della sua esibizione mancava solo il famoso passo a papera di Angus Young e poi si era a posto. Da alcune fonti, sembra che proprio la Madonna abbia chiesto alla ragazza di cantare questo prezzo per creare il sottobosco ideale per poter gridare al Gomblottohohoho!1!1!1!1!1!1!1 al momento della sua uscita e per far accadere un il mircolo quando il pubblico l’ha fatta rientrare

Miracolo!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1

OSC2X

Fondamentalemte uno è Gollum che parla italiano, mentre l’altro fondamentalmente è uno che il barbiere non lo ha mai visto. Si propongono fondamentalmente come band elettronica e disquisiscono con il nuovo piccolo Morgan (Fedez) se quello che hanno fatto montare sia un modem senza antenna o un Mac. La lista delle indagini degli inquirenti fondamentalmente si allunga. Se ricordate Cecco e Cipo l’anno scorso, immaginateveli in versione nerd. Portano una canzone molto impegnata in cui l’elettronica la fa da padrone: “Boyband”. Canzone che avevamo fondamentalmente dimenticato ma che loro ce l’hanno fatta ricordare. Il mondo si chiede se la ragazza che li aspetta fuori sia la ragazza di uno dei due. Perché fondamentalmente nessuno ci crede. Neanche lei.

Selene

La piccola fiammiferaia in versione XF9. Abbandonata a se stessa da tutti e due i gruppi in cui milita (per questo dovremmo adottarla immediatamente) si presenta con una gonna a lampadario Ikea su cui neanche Santa Carla, ancora impegnata con Rosy) avrebbe potuto dire qualche cosa. Canta Giudizi Inverzali di Zamuele Berzani e gronda di sudore come nessun essere vivente su questa terra, forse su Kepler, ma la Nasa non conferma ne smentisce e prima di abbracciare quel sant’uomo di Catellan, esordisce nel peggiore dei modi “Puzzo”. Cara mia, succede.

Anthony

Gli occhi a cuore. Lui ha gli occhiali per i suoi occhi a cuore. Fatti a cuore. Ha la strana tendenza a parlare in 3d. Cosa che lascia spiazzata l’Italia intera. Lercio e Accademia della Crusca stanno ancora tentando di capire che cosa volesse dire. Lercio si sta avvicinando alla soluzione. Speriamo in loro. Lui porta un inedito che è inascoltabile. Non va a tempo, non sa le parole. Insomma. Non si sa perché e chi lo abbia fatto entrare.

Massimo Scala

Penso sia un dottorando o un ricercatore in malattie dell’esofago. Bello come il sole quando è dall’altra parte del mondo, lui ha scelto il palco di XF9 per fare un esperimento sociale. Portare una canzone per i neo dottori che non hanno capito la funzione dell’esofago. L’esperimento, ovviamente, non funziona. E non sapremo mai se dovremo andare giù o su. Peccato.

Santino Cardamone

Il più giovane professore in tecniche del legno (28 anni) che senza la sua chitarra non va da nessuna parte. L Associazione Logopedisti Internazionali ha chiesto un appuntamento con lui per parlare bene del suo problema con le “s” che non esistono. Amsterdam infatti è diventata Amterdam. La canzone, anch’essa un inedito parte bene e arriva malissimo, ma la sua impatia (simpatia per chi non parlasse il cardamonese) e la sua chitarra diventano una bomba di energia e fanno innamorare tutti.

Elisa Zoccali

Nato come momento “fan attaccate alle proprie idole come una cozza” in cui una persona a caso vorrebbe l’autografo di Skin sul proprio Hukulele (ma la popolazione italiana è innamorata di questo strumento? No, vi prego spiegatemi) e resta attaccata alla cantante come una cozza, si trasforma in una bella audizione. Meravigliosa. Per la categoria “passiamo avanti a tutti con la gioia dei tecnici” e facciamo credere che sia un momento vero.

Street Chords

Momento “Neri per caso” in cui però qui almeno 3 componenti su 5 sono veramente neri. E non per caso. Riescono a fare 2 cose: trasformare una canzone tamarra come Wake me up in un bellissimo pezzo soul e far capire a Mika e Skin quale sia l’altro concetto di “cappella”, oltre a quello musicale. Dei geni.

Massimiliano d’Alessandro

Ora, se questo esce e lo buttate fuori voi, amici di Generazione Disadattata, prometto che vengo a prendervi uno per uno. Essere nominato come il Jhonny Cash della stagione 9, non è da tutti. Soprattutto se si lavora tutti i giorni con i cavalli e si discende direttamente dalla casata di Rohan. Ecco, un miscuglio di casa Cash e di casa Rohan.

Miriam Metazà

Questa donna merita un posto speciale nel nostro cuore. Arrivata dalla Grecia con un cartone del latte come borsetta, 31 anni portati un po’ male, una chioma di capelli che neanche il miglior parrucchiere di Parigi riuscirebbe a mettere a posto ed un cadeau di livello 1528434 sulla scala del trash per Mika. Presenta Stardust di Mika. Ma non ricorda le parole e fa venire sul palco il giudice affinchè tutto non vada in malora. Ed il nuovo duetto, passa le selezioni. Davveri Davveri? Davveri davveri.

Alla prossima settimana!

Lisa XOXO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *