Archivio tag: Italia

Svegliati Italia, è ora di essere civili

svegliatitalia

In vista della discussione al Senato del ddl sulle unioni civili, nelle piazze italiane ci sarà – sabato 23 gennaio – una mobilitazione nazionale dal titolo “Svegliati Italia, è ora di essere civili”.

Stanchi di risultare sempre il fanalino di coda d’Europa in riferimento ai diritti civili, stanchi del continuo rimandare una questione che da tempo chiede di essere tutelata, è giunto il momento di tornare in piazza e mobilitarsi affinché questi diritti non vengano più ignorati. Non si può più aspettare. Per questo è importante esserci e condividere la mobilitazione attraverso l’hashtag ufficiale: #svegliatitalia.

Assistenza in caso di malattia, possibilità di decidere per il partner in caso di ricovero o di intervento sanitario urgente, diritto di ereditare i beni del partner, possibilità di subentrare nei contratti, reversibilità della pensione, condivisione degli obblighi e dei diritti del nucleo familiare, pieno riconoscimento dei diritti per i bambini figli di due mamme o di due papà… sono questioni pratiche a cui dare risposta.

Di seguito trovate la mappa dove sono segnate le città che aderiscono all’iniziativa. Si tratta di un elenco provvisorio, continuano a giungere nuove adesioni. Se volete saperne di più su luoghi e orari, basta cliccare qui e qui. Continua a leggere

Grazie… Italia

cartolina-italia

cartolina-destinatario-italia

Carissima Italia,
è difficile scrivere questa cartolina perché è difficile dire quello che proviamo per te. Amore, senza dubbio, perché nascere in un luogo impregnato di bellezza, di storia, arte, cultura, gusto, conoscenza, non può lasciare indifferenti. D’istinto, è subito innamoramento. Si resta ammaliati da tanta grandezza.
Ma proprio come in una grande storia d’amore, di quelle passionali, viscerali, c’è il rovescio della medaglia. Perché il bello che fa parte di te, te lo sei ripresa con gli interessi. E l’amore, in un attimo, si trasforma in astio.
Che ne hai fatto dei nostri sogni? Dove sono finite le speranze? Che ne è stato del tuo splendore? Dirai che non dipende da te, ma da chi ti abita e non hai tutti i torti.
Questa è una cartolina amara, scritta da chi vorrebbe vederti risplendere di meraviglia e invece assiste impotente al tuo declino, nonostante gli sforzi per cercare di salvare il salvabile dalla nave colabrodo che rappresenti, dove ognuno rema per i fatti suoi, a caso, come gli pare.
Cara Italia, separarsi da te è difficile anche quando ci sarebbero tutti i motivi per farlo. La tua bellezza strega, ma volerti bene richiede notevoli sacrifici. Vederti sguazzare da così tanto tempo nel degrado culturale e sociale fa male al cuore, lo stesso che continua ad amarti. Nonostante tutto.